La nascita
Le concessioni autostradali italiane costituiscono un sistema che, a partire dalla prima metà del secolo scorso, ha contribuito in modo fondamentale alla modernizzazione del Paese ed alla sua crescita sociale ed economica.
La rete che ne è derivata è caratterizzata dalla presenza di più soggetti concessionari, molti dei quali nati dall’iniziativa delle autonomie locali, che nel tempo hanno promosso la realizzazione di singole tratte autostradali.
Le concessionarie risultano quindi sempre più incardinate nel sistema della mobilità italiana e dei corridoi transnazionali, ove sviluppano, d’intesa con i soggetti istituzionali, un ruolo attivo di fondamentale importanza per l’economia del Paese.

L’enorme sviluppo della motorizzazione e della mobilità su gomma di persone e cose ha comportato un continuo adeguamento della rete per di offrire servizi sempre più avanzati, impiegando le migliori tecnologie disponibili, per garantire i maggiori standard di sicurezza possibili.
In anni recenti è apparso ineludibile il problema della dimensione delle singole Concessionarie, le quali, pur vantando una notevole competenza derivante da decenni di esperienza maturata in progettazioni, costruzione e gestione di tratte autostradali, nel contempo, proprio a causa del loro dato dimensionale, avvertono la necessità di un riallineamento della propria politica industriale, che le metta in grado di partecipare ai processi di trasformazione in atto in modo attivo e dinamico.
Da questa forte esigenza nasce l’idea di costituire una forma di aggregazione per raggiungere importanti obiettivi comuni.
Il 10 aprile 2002 è stata costituita la Società per azioni “Confederazione Autostrade spa”, con sede in Verona Via Flavio Gioia 71.
Alla Confederazione aderiscono:

  • Autostrada del Brennero
  • Autostrada Brescia Verona Vicenza Padova (ora A4 Holding)
  • Autocamionale della Cisa
  • Autostrade Centro Padane
  • Società Autostrade di Venezia e Padova (ora Società delle Autostrade Serenissima)
  • Società Autostrada Torino Alessandria Piacenza
  • Autostrada Milano Serravalle – Milano Tangenziali



La formula giuridica scelta, Società per azioni, è stata ritenuta la più idonea, da un lato per il raggiungimento degli obiettivi strategici di cui si è detto sopra, e dall’altro per rispettare l’autonomia decisionale di ciascuna Società.

L’intesa raggiunta consente di mettere in comune risorse non indifferenti e di collocarsi, con ampie possibilità di candidatura, sul mercato italiano ed europeo delle grandi infrastrutture per la mobilità ovvero per la realizzazione di progetti strategici che si basino sull’impiego delle nuove tecnologie per migliorare la sicurezza e la qualità dei servizi gestiti .



Copyright © 2003 Confederazione Autostrade SPA. Tutti i diritti riservati